Benvenuti in La legge di Maat
Introduzione al sito PDF Stampa E-mail

Still Life copyright by Sarah BerniniIl sito nasce con lo scopo di poter offrire una panoramica del mondo della spiritualità e della magia Egizia attraverso l’occhio di appassionati, di persone che per il puro piacere della conoscenza di questa realtà offrono il proprio contributo tra queste pagine. Il nome del sito trae la sua origine dai 42 consigli(ispirati alle 42 confessioni negative del Libro dei Morti egizio), spesso anche solo metaforici in cui, secondo il Kemetismo contemporaneo, sarebbe da ricercare la legge universale di Maat, l’antica Dea Egizia che rappresenta l’ordine cosmico, delle “leggi” che in effetti ricordano i 10 comandamenti di Mosè, poi passati nel Cristianesimo (è possibile, quindi, che questi ultimi si siano ispirati alle “leggi” egizie che permettevano all’uomo di vivere in armonia con il mondo e la società).

La "legge di Maat" verrà approfondita in articoli specifici per comprenderne meglio storia e significato. Il progetto, ovviamente, nasce sperando di potersi sviluppare in un lungo arco di tempo, presentando periodicamente nuovi articoli; questo significa progettare un lavoro che richiederà tempo e, se possibile, sempre nuove collaborazioni. Chi volesse inviare materiale il più possibile documentato, lasciare pensieri, commenti e idee sarà sempre ben accetto. Più saranno le persone che collaboreranno e più “La legge di Maat” crescerà, offrendo nuovi spunti ai possibili lettori. Al momento, come potrete vedere, non appaiono sezioni dedicate ad una comunità virtuale legata al sito, a parte la newsletter e il gruppo su Facebook, per timore di non riuscire a seguire realtà come forum e cose di questo tipo. Ma nel caso qualcuno esprimesse la voglia e l’interesse di aiutarmi nel gestire servizi del genere, si potranno inserire successivamente nel caso si sviluppasse l’interesse e l’esigenza da parte di più persone di condividere insieme la propria passione per questi argomenti.

Ciò che personalmente spero è che questo sito possa diventare un punto di divulgazione riguardo il paganesimo egizio in tutti i suoi aspetti, nell’antichità come nella contemporaneità. Appena sarà possibile, sarebbe interessante anche inserire accenni storico-artistici riguardanti questa civiltà (ritengo che “inquadrare” storicamente un popolo ci renda più comprensibile anche il suo modo di sentire e intendere il Divino); ma questo sarà un lavoro da sviluppare in un secondo momento o, comunque, in secondo piano rispetto agli approfondimenti riguardanti i temi principali del sito.

Al più presto, quindi, cercherò di inserire link a siti che già trattino temi di questo tipo per aiutare la ricerca degli internauti anche in questo senso.

Sperando di incontrare il favore dei lettori, La Legge di Maat vi dà il benvenuto tra queste pagine e spera di poter soddisfare la vostra curiosità.

Sarah Degli Spiriti

I 42 consigli di Maat

(ispirati alle 42 confessioni negative del Libro dei Morti egizio)

Non uccidere e non permettere che nessuno lo faccia.

Non commettere adulterio.

Non essere collerico.

Non causare terrore.

Non assalire e non provocare dolore al prossimo.

Non sfruttare il prossimo.

Non fare danni che possano provocare dolore all'uomo o agli animali.

Non causare spargimento di lacrime.

Rispetta il prossimo.

Non rubare ciò che non ti appartiene.

Non prendere più cibo di quanto te ne spetti.

Non danneggiare la natura.

Non privare nessuno di ciò che ama.

Non dire falsa testimonianza.

Non mentire per far del male ad altri.

Non imporre le tue idee agli altri.

Non agire per fare del male.

Non parlare delle cose altrui.

Non ascoltare di nascosto.

Non ignorare la verità e la giustizia.

Non giudicare male gli altri senza conoscerli.

Rispetta i luoghi sacri.

Rispetta e aiuta chi soffre.

Non arrabbiarti senza valide ragioni.

Non ostacolare il flusso dell'acqua.

Non sprecare l'acqua.

Non inquinare la Terra.

Non nominare Dio in vano.

Non disprezzare le credenze altrui.

Non approfittare della fede altrui per fare del male.

Non pregare né troppo né troppo poco gli dèi.

Non approfittare dei beni del vicino.

Rispetta i defunti.

Rispetta i giorni sacri anche se non credi.

Non rubare le offerte fatte agli dèi utilizzandole per te stesso.

Non disprezzare i riti sacri.

Non uccidere i sacri animali senza una ragione seria.

Non agire con insolenza.

Non agire con arroganza.

Non vantarti delle tue condizioni migliori di fronte ad altri.

Rispetta i tuoi doveri.

Rispetta la legge e non abusarne.


[Il testo è tratto da Wikipedia, http://it.wikipedia.org/wiki/Maat_(Kemetismo)]

 

***

SITO ON-LINE DAL 17 GENNAIO 2010

ULTIMO AGGIORNAMENTO: 25 GIUGNO 2013

***

Immagine del menù, elaborazione del logo e grafica  del sito a cura  di Sarah Bernini (Sarah Degli Spiriti).

Le immagini dell’autrice non possono essere usate senza il suo consenso.

 

GLI ARTICOLI CHE APPAIONO NEL SITO

NON POSSONO ESSERE RIPRODOTTI SENZA IL CONSENSO DEGLI AUTORI.